Poltrona Frau

Poltrona Frau nasce a Torino nel 1912 grazie alla determinazione del cagliaritano Renzo Frau. Nello stesso anno viene lanciato il primo modello poltrona, la Chester, che oggi rappresenta una icona del design nonché importante fonte di ispirazione creativi e architetti d'interni.

Poltrona Frau, grazie alle linee originali e alla lavorazione impeccabile, divenne da subito la scelta prediletta per l'arredo di eleganti salotti, teatri e studi professionali importanti. Nel 1962 l'azienda è acquistata dal Gruppo Nazareno Gabrielli e, nello stesso periodo, inizia la collaborazione con i più grandi creativi del tempo, come Gio Ponti e Luigi Massoni.

Negli anni '80 è ancora in grado di precorrere i tempi e dettare nuove tendenze, come quella della chaise loungue che diventa un prodotto di culto. Ed è proprio in questo periodo che l'azienda amplia la produzione e si espande ancora di più, arrivando ad arredare eleganti loft di New York o ampie ville ad Abu Dhabi. Anche i più importanti riconoscimenti non tardano ad arrivare, come il Wallpaper Design Award o il Centennial Design Contest.

Sono tante le poltrone del marchio che hanno fatto la storia, prodotte ancora oggi con la stessa passione e attenzione nei dettagli. Una di queste è la poltrona Vanity Fair, ideata nel 1930 da Savina Pisani, moglie di Renzo Frau. La Vanity Fair ancora oggi viene realizzata con le medesime tecniche e rappresenta una delle migliori scelte di lusso e design per salotti e studi professionali.