Divano fisso o componibile? Guida pratica alla scelta

La scelta del divano è forse una delle attività più difficili quando si arreda casa. Lui sarà il tuo compagno ideale nelle serate di completo relax, lo userai per riposare davanti ad una bella serie tv oppure ti adagerai per leggere un buon libro. Allo stesso tempo, per te che ami le cose belle ed esclusive, deve avere un importante impatto estetico, capace di donare un valore aggiuntivo alla zona living.

Comodità, funzionalità, design, lusso: queste sono solo alcune delle qualità che cerchi nel divano dei tuoi sogni. Oggi vogliamo aiutarti a trovarlo, cercando di capire se sei un tipo da divano fisso o componibile. Continua a leggere, trovi la nostra guida pratica alla scelta

Meglio un divano fisso o componibile?

Sono sempre di più i clienti che ci pongono questa domanda, la cui risposta non è affatto scontata. Infatti non c’è alcuna soluzione pronta all’uso, nessuna ricetta per l’arredamento perfetto. Ognuno deve pensare al proprio ambiente trovando la soluzione che maggiormente si adatta alle singole esigenze. In questo articolo vediamo alcuni criteri di riferimento che possono aiutarti a capire di cosa hai bisogno.

Parliamo dei divani componibili, ormai molto diffusi e alla moda. Generalmente sono più ampi e strutturati rispetto a quelli fissi, e aiutano a disegnare lo spazio in modo più creativo. Sono un’ottima soluzione per chi ha sempre voglia di cambiare arredamento e disposizione dei complementi della zona living. Inoltre, i componenti possono essere distribuiti in diverse zone dello stesso ambiente. I divani componibili sono perfetti per una casa ampia, che dispone di un open space in cui dare sfogo alla propria creatività.

Se cerchi un divano componibile moderno, ma non hai tanto spazio a disposizione… non preoccuparti, abbiamo la soluzione. Il divano Trix di Kartell è perfetto per le tue esigenze!

Divano Trix Kartell

Se, al contrario, la tua zona living ti permette di giocare maggiormente con divani ampi e strutturati, anche in questo caso hai tante alternative. Esistono complementi costituiti anche da otto o dieci pezzi separabili tra loro, che possono rimanere uniti oppure essere seminati nell’ambiente a seconda dei gusti e delle esigenze. Uno di questi è il divano Bristol Poliform, che si sviluppa soprattutto in lunghezza ma che può diventare un complemento ad angolo con pochi e semplici cambiamenti. I braccioli sottili e gli ampi cuscini donano un importante impatto estetico, senza rinunciare alla grande comodità.

Abbiamo dedicato un altro articolo ai divani Gervasoni, ti va di leggerlo? Lo trovi cliccando qui!

Divano fisso: consigli e idee

Se lo spazio è ridotto o non hai particolari esigenze, puoi scegliere un divano fisso caratterizzato da maggiore compattezza e rigorosità rispetto ai precedenti. Se ami conversare faccia a faccia con i tuoi ospiti, puoi anche inserire nel soggiorno due divani fissi a due o più posti, uno di fronte all’altro. Questo espediente agevola le conversazioni e rende la tua zona living molto elegante e ricercata. Qualche idea? Se ami i grandi classici, allora ti innamorerai del divano a due posti Chester di Poltrona Frau. Puoi inserirne due, uno di fronte all’altro, e realizzare un angolo dedicato alla buona conversazione.

DIVANO CHESTER POLTRONA FRAU

Ti potrebbe interessare leggere un articolo precedente dedicato ai Divani Poltrona Frau, all’interno troverai ulteriori consigli che ti permetteranno di decidere. Come puoi notare esistono soluzioni per ogni bisogno e gusto, non devi far altro che comprendere che tipo di divano vuoi.

Desideri avere altre ispirazioni? Allora dai uno sguardo alla nostra selezione di divani componibili e fissi d’autore. Siamo certi che troverai quello perfetto per la tua casa!

Divano fisso o componibile? Guida pratica alla scelta ultima modifica: 2018-03-22T09:00:32+00:00 da Claudia Pinna
0

Leave a Reply